Un Manifesto per il Teatro Ragazzi

 
 
 
Il Teatro Ragazzi ha un valore unico in questo momento:
è magia non virtuale ma artigianale, che conduce in un luogo non-luogo palpabile.
Oggi bambini smanettano sui computer in un modo spaventoso: la tecnologia non arricchisce l’anima, il teatro sì
Antonio Latella
 
 
Sabato 2 marzo, a partire dalle ore 11, il Teatro Massimo apre a un’occasione importante di confronto, per disegnare le pratiche di una scena che guadagna importanza, tassello importante per la crescita della comunità, una convocazione rivolta a tutt* coloro che intendano trovare delle direttive comuni e ragionare intorno a una idea condivisa di Manifesto del Teatro Ragazz* in Sardegna. 
 
 
 
Share/Save Condividi