Laboratorio per attori e drammaturghi, condotto da Claudio Morganti e Rita Frongia


Questo è Il caso W.  Johann Christian Woyzeck venne decapitato il 27 agosto del 1824 sulla piazza del mercato di Lipsia per aver accoltellato la sua amante Johanna Christiana Woost. In uno dei manoscritti dell’incompiutoWoyzeck si trova una battuta isolata di un personaggio denominato usciere giudiziario : Un bell’omicidio, un omicidio coi fiocchi, era da tempo che non si vedeva un omicidio così bello!

Sembra un’annotazione, un intendimento, se Büchner fosse vissuto più a lungo, avrebbe dedicato la seconda parte del Woyzeck al processo?

A partire dalle vere perizie dell’epoca e dai documenti del caso Rivière, stiamo elaborando alcune scene per Il caso W.

Il Laboratorio sarà articolato su 5 giorni di lavoro e  sarà trattato come un periodo di prova. Indagheremo, attraverso l’azione sulla scena, la dinamica di forme quali: il dialogo, l’interrogatorio, la confessione, la testimonianza.

Si consiglia la lettura del Woyzeck.   

 

Uno dei 5 giorni sarà dedicato a uno specifico focus sulla drammaturgia, con Umanescenza. Incontro sull’arte imperfetta della drammaturgia. 

A partire dal movimento di una piantina di pomodoro, sfiorando il mondo del tango, pescando nel pensiero e nell'opera di artisti viventi e non, parlare dell'umanescenza che, come il teatro, attraversa vita e scena.

Una conferenza spettacolo, una riflessione poetica e teorica intorno all’arte della scrittura drammatica. Incontro aperto al pubblico.

 

Date laboratorio: dal 25 al 28 novembre  (ore 16-20)

29 novembre ore 19: Il Caso W + Umanescenza

Per partecipare scrivere a elisa@sardegnateatro.it

Share/Save Condividi