Lo Stabile per le scuole

Il Teatro Stabile della Sardegna intende affiancare la scuola nell’attività educativa con spettacoli che, attraverso l’esperienza formativa del teatro, favoriscano la crescita dei ragazzi.  I percorsi proposti, tutti con una forte impronta di contemporaneità, seguono un filo conduttore che racconta l’uomo e il suo rapporto con la società, spesso caratterizzato dalla solitudine, dalla diversità e dai conflitti, ma in maniera godibile e divertente attraverso personalità del passato e del presente . Le scelte del Teatro Stabile sono dettate dalla necessità di evidenziare e trasmettere il valore contemporaneo del teatro, gli autori che compongono la nostra stagione sono infatti testimoni degli eventi della nostra società e grandi classici del ‘900 che raccontano situazioni attualissime.
Contemporaneo è anche lo spettacolo che ispira il prossimo Festival di Filosofia, organizzato in collaborazione con l’Università degli studi di Cagliari, che ci farà rivivere i grandi temi della storia, della memoria, del conflitto e della catarsi. I giovani beneficiano di riduzioni per la partecipazione a tutti gli spettacoli e le attività organizzate dal Teatro Stabile.  Gli studenti in particolare possono usufruire di ulteriori riduzioni.
I docenti interessati potranno concordare con l’ufficio scuola, a prezzi particolarmente contenuti, percorsi tematici e approfondimenti, abbinando gli spettacoli in cartellone con l’organizzazione presso le scuole o la partecipazione in teatro.

ERSU
Anche quest’anno continua la collaborazione con l’ERSU.  Sul sito www.ersucagliari.it verranno pubblicate le modalità per accedere alla convenzione con il TSdS per l’acquisto di biglietti e abbonamenti. Per laboratori e incontri in collaborazione con l’Università consultare gli aggiornamenti al sito www.teatrostabiledellasardegna.it.

 

RAPPRESENTAZIONI SPECIALI PER LE SCUOLE

  • Pirandello/Beckett  (All’uscita e Atto senza Parole) 29 ottobre
  • Sogno di una notte di mezza sbornia di Eduardo De Filippo 8 novembre
  • Maratona di New York di Edoardo Erba 1-5,  10 e 12 dicembre
  • Cabaret Yiddish di e con Moni Ovadia 6 dicembre
  • Brutto di Marius Von Mayenburg 10 gennaio
  • Un bés-Antonio Ligabue di Mario Perrotta 26 gennaio
  • L'invenzione della solitudine di Paul Auster 13 febbraio
  • Cinema! di Beppe Navello 14 marzo
  • Le sedie di  Eugène Ionesco 26/31 marzo 1 aprile
  • ITIS Galileo di e con Marco Paolini 13 aprile
  • Incendi di Wajdi Mouawad 12-13 maggio

 

COSA ARCANA E STUPENDA
il teatro di Giacomo Leopardi

a cura di Nicolo' Columbano
con Maria Grazia Bodio, Nicolo' Columbano, Maurizio Giordo, Eleonora Giua

dal 31 ottobre al  22 novembre
6- 20 dicembre

Grazie alle Operette Morali Leopardi rielabora i grandi temi della filosofia classica, greca e latina, alla luce di un pensiero che agganciandosi all’illuminismo è in grado di gettare un ponte di significato capace di continuare a interrogare l’uomo di ogni tempo, come solo la grande letteratura drammatica riesce a fare: perché la Natura, sembra essere così indifferente al destino degli uomini? perché la bellezza dell’uomo è soggetta alla fragilità, alla malattia, alla vecchiaia? perché la morte? perché la felicità, intesa come desiderio di vita piena, è irraggiungibile? la vita pertanto ha senso? c’è un al di là che possa dare all’uomo la sua insopprimibile speranza di Felicità?

Il progetto teatrale Cosa arcana e stupenda a partire da questi interrogativi, si propone in particolare come una vera e propria incursione teatrale nell'opera di Giacomo Leopardi.

Il pensiero del Leopardi che letto attraverso la lente del teatro, può finalmente lasciar cadere l'immagine stereotipata tardo romantica di un pensiero perennemente pessimistico (questa sì, triste eredità per qualsiasi studente di ogni ordine e grado che vi si accosti) e restituirne invece tutta la sua esplosiva ironia e giocosità.

Grazie al gioco del teatro l’obiettivo è quello di rendere più facilmente fruibili agli studenti, i temi fondamentali e le immagini che ne attraversano il pensiero.

 

  • Spettacolo e laboratorio

Allo spettacolo è possibile abbinare un laboratorio d’indagine corale, da tenersi all’interno degli spazi scolastici e concordato con i docenti di riferimento.

Il laboratorio prevede l’analisi delle principali tematiche del pensiero di Leopardi e la lettura del materiale scenico con il quale i ragazzi si cimenteranno all’interno dello spettacolo

Cosa Arcana e stupenda

Scarica il progetto scuole completo

 

Per maggiori informazioni: 070.2089628 – 345.7757826 |  ufficio.scuola@teatrostabiledellasardegna.it

www.teatrostabiledellasardegna.it

 

Share/Save Condividi