LABORATORIO/CASTING - CANTO PER ECUBA

Teatro Massimo Cagliari: 
Venerdì, 16 Settembre, 2016 - 10:00

 

Cada Die Teatro e Sardegna Teatro,
organizzano un laboratorio finalizzato alla selezione di tre attrici (dai 16 ai 40 anni), con esperienza professionale nell’ambito di recitazione, danza e canto per la coproduzione dello spettacolo: “Canto per Ecuba” che debutterà nel 2018.
Il laboratorio diretto da Giancarlo Biffi si terrà al Teatro La Vetreria – Scuola di Arti Sceniche da lunedì 17 a Venerdì 21 ottobre 2016, dalle 10.00 alle 16.00.
Per partecipare è necessario inviare la propria candidatura via mail, entro e non oltre il 16 settembre 2016, inserendo come oggetto “Laboratorio – Canto per Ecuba”.
La candidatura dovrà essere corredata di curriculum, foto e lettera motivazionale.

Tutte le comunicazioni con i candidati avverranno tramite l’indirizzo di posta elettronica info@cadadieteatro.com

 

Per ulteriori informazioni:
www.cadadieteatro.com
www.sardegnateatro.it
+39. 070.565507

 ……………………………………………………………………………………

 

“Nella guerra di Troia sono contenute tutte le guerre avvenute nel corso della storia.
Quella guerra le rappresenta tutte.  Incontrarla è come incontrare tutte le guerre: passate, attuali e future”

 

CANTO PER ECUBA
o del sacrificio troiano
coproduzione Cada die teatro e Sardegna Teatro
debutto previsto - Marzo 2018

… La storia morde sul collo, avida continua a spillarci sangue, non è ancora sazia e se seguitiamo a trarre piacere dalle sue labbra, di certo mai lo sarà.
Ancora guerre in teatro, sempre guerre, le stesse guerre.
Dopo la guerra di Troia non ci sarebbe più nulla da dire, quella fiamma in sé le contiene tutte, sia quelle avvenute prima che soprattutto quelle che seguiranno poi.
Si poteva concludere lì, invece l'uomo che di guerre ne fa necessità ha proseguito.
Per un teatro che si nutre di pensiero, quella città rappresenta molto.
Le nostre facce, le nostre strade, i nostri colori si specchiano in quel luogo. Dimenticarlo è impossibile e i fatti di ogni giorno ce lo ricordano costantemente. Non è ancora finita.
Potremmo smettere, ricominciare e finalmente superare Troia. “Oltre Troia!”: questo è il grido.  Invece ci siamo ancora in mezzo: “L'individuo deve sacrificarsi” o “essere sacrificato”, c'è sempre qualcosa di superiore per cui si deve necessariamente sopraffare l'altro. E noi lo facciamo, con il consenso generale lo facciamo.
Ecuba la madre, donna prima di tutto “politica”, cerca una via nella notte, è uno sguardo che s'insinua in tremila anni e oltre, di rotazione della terra. Lei s'interroga e c'interroga ma niente, la ruota gira sempre per quel verso…

 

Giancarlo Biffi

 

Share/Save Condividi